Descrivere un tipo specifico di informazioni mediante i microdata.

Ad oggi il web è ricco di siti e contenuti che nella maggior parte dei casi risultano non strutturati. Per questo motivo è necessario dare ai motori di ricerca la possibilità di comprendere il testo. E’ qui che entrano in gioco in microdata.

 

Microdata e web intelligente

I microdata sono una parte dell’HTML5 da utilizzare per specificare il significato semantico delle informazioni lette dai motori di ricerca a supporto dei tag HTML. Essi sono un valido aiuto per contrassegnare le informazioni e renderle “disponibili” e “comprensibili” alla lettura da parte dei motori di ricerca e per facilitare l’aggregazione dei contenuti e organizzarli in dati strutturati.

Microdata e motori di ricerca - Individuare i contenuti

 

Microdata e Google: i Rich Snippet

Google Rich Snippet sono i risultati della ricerca di Google che derivano dell’utilizzo del sistema dei dati strutturati. I Rich Snippet forniscono risultati di ricerca già organizzati anche graficamente offrendo delle informazioni precise già dalla pagina dei risultati di ricerca. Questo vuol dire che Google genera risultati di ricerca più organizzati così da dare un’idea più precisa di quello che l’utente troverà nel sito.

Utilizzare #microdata e #richsnippet a sostegno del #webintelligente Condividi il Tweet

Inoltre, Google ha anche rilevato il vantaggio dell’utilizzo dei microdata come supporto per l’incremento del traffico sul proprio sito e quindi della popolarità.

Microdata e Google - I Rich Snippet

 

Come applicare i microdata ad un sito web

Per marcare i dati pubblicati con il formato microdata dobbiamo seguire la seguente sintassi:

Itemscope stabilisce il contenitore delle successive informazioni
Itemtype definisce il vocabolario del il tipo di oggetto descritto
Itemprop definisce il tipo di informazione evidenziato

<div itemscope itemtype="http://schema.org/Person">Mi chiamo
  <span itemprop="name">Mario Bianchi</span> sono un <span itemprop="role">web developer</span>
  Ecco il mio <a href="http://www.example.com" itemprop="url">portfolio</a> 
</div>

Nell’esempio il testo si riferisce ad una Persona, di nome Mario Bianchi che lavora come Web Developer e che invita a consultare il suo portfolio.

Per una lista di tutti itemtype (vocabolari) utilizzati da Google consulta:
https://developers.google.com/search/docs/data-types/data-type-selector
www.schema.org

Per avere un’anteprima dei Google Rich Snippet:
https://search.google.com/structured-data/testing-tool

 

Novità: le Rich Card

Nell’articolo pubblicato a maggio da Google sono state introdotte le Rich Card. Questa soluzione è molto più “mobile friendly” grazie alla navigazione orizzontale con un effetto grafico che in gergo viene definito “carousel”.

Google Rich Cards

Attualmente è possibile utilizzarle per le Ricette e i Film e sono visualizzabili solo sulla versione inglese di google.com ma sono previste ulteriori novità a riguardo.
Se vuoi implementare i Microdata per incrementare la visibilità del tuo sito contattaci per un preventivo gratuito.